Amiche e amici appassionati di wrestling, benvenuti a quello che è il primo report ufficiale di AEW Dynamite, il nuovo show settimanale targato All Elite Wrestling. La struttura che ospiterà la puntata odierna è il Liacouras Center di Philadelphia.L’attesa per il terzo appuntamento dello show targato All Elite ha creato un hype non indefferente per gli avvenimenti accaduti nella puntata precedente, mettendo in risalto la neonata stable heel formata dal campione AEW Chris Jericho,Guevara,Hager,Santana e Ortiz. Stable battezzata da The Alpha con il nome “THE INNER CIRCLE”.

Durante la puntata avremo modo di assistere a ben due match titolati;infatti Riho difenderà il suo Women’s Championship Title contro Britt Baker in un single match. Altro match titolato, vedrà come protagonista Y2J che dovrà difendere il titolo di campione del mondo AEW dall’assalto di Darby Allin. Quest’ultimo reduce dalla vittoria ai danni di Jimmy Havoc,cercherà di sottrarre lo scettro del canadese.Durante un promo avvenuto sui social,Jericho ha rivelato la stipulazione dell’incontro,ovvero un “Philadelphia Street Fight Match”. Durante l’incontro è possibile utilizzare qualsiasi oggetto come arma a proprio vantaggio e la contesa terminerà solo per schienamento o sottomissione, eseguibili entrambi in qualsiasi parte dell’arena.

A completare la Card avremo tre match di coppia, due dei quali farevoli per l’accesso alle semifinali del torneo per decretare i primi campioni di coppia della All Elite. Nel primo vedremo sfidarsi i The Luchas Brothers e i Jurassic Express; nel secondo invece i Socal Uncensored se la vedranno con i Best Friends. Nell’ultimo Tag Team match (quest’ultimo non fa parte del torneo) vedremo Kenny Omega & Adam Page sfidare Pac & Jon Moxley.

La Card sembra spoilerare grandissimi match ricchi di emozioni! Sarà veramente così?

Non ci resta che seguire Wednesday Night Dynamite!

Tag Team Tourney match: SCU vs Best Friends

Prima del match,durante l’ingresso dei Socal Uncensored, i Lucha Brothers attaccano Daniels e Kazarian, entrambi puniti con due piledriver a bordo ring. In aiuto dei compagni arriva Scorpio Sky che allontana i messicani. I due membri degli SCU vengono soccorsi dai sanitari. Scorpio Sky si mette a disposizione per sostituire l’infortunato Daniels.
Entrano i Best Friends e il match può avere inizio, Kazarian parte molto furioso per l’attacco appena subito, frustrazione che paga con Chuck Taylor che lo colpisce più volte. Entra Scorpio Sky che fa riposare Kazarian ma senza successo. L’incontro si sposta a bordo ring e i Best Friends eseguono ottime mosse combinate, prima un double foot stomp di Chuck Taylor su Sky e poi una ben eseguita spear di Beretta ai danni di Kazarian. Molto non cambia anche dentro il quadrato, i Best Friends eseguono un superplex combinato ai danni di Kazarian. Schienamento! Uno…due… Kazarian alza la spalla!
Kazarian con un colpo di reni riesce a dare il cambio a Sky che prova a prendere le redini dell’incontro, inizialmente soffrendo l’offensiva dei Best Friends. Infatti Taylor prova un Tope con Hilo ma colpisce erroneamente il compagno Beretta, proprio quest’ultimo si becca un Hurricanrana da Kazarian e offre un assist a Sky che può eseguire immediatamente un Tope con Hilo oltre la terza corda.
Si ritorna sul ring, gli SCU sono galvanizzati, Kazarian esegue un leg drop dalla seconda corda, prova lo schienamento ma solo due!
I Best Friends riprendono il controllo con l’intervento di Beretta che non è l’uomo legale in questa fase della faida. I Best Friends in maniera combinata eseguono una Leg High Knee dal paletto, ma incredibilmente l’arbitro si ferma al conto di due!
I Best friends peccano di superbia, Beretta non riesce ad eseguire un Piledriver sull’apron e da la possibilità agli SCU di rispondere efficacemente, Kazarian solleva Beretta riportandolo sul ring ed effettua una Power Bomb combinata ad un Dropkick di Sky.
Scorpio Sky tenta lo schienamento! Uno…due…tre! I Socal Uncensored approdano alle semifinali.

Vincitori: SCU

Tag Team match: Santana & Ortiz vs John Silver & Alex Reynolds

Santana inzia contro Silver, parte subito forte l’ispanico, colpendo l’avversario con un calcio in pieno volto. Tag! Entra Santana che esegue una Powerbomb su Silver. Santana si prende gioco dell’avversario colpendolo ripetutamente. Santana invita il compagno a salire sulla terza corda, eseguono una Blockbuster combinata. Schienamento che finisce con il conto di tre! Match brevissimo e non bello in quanto a spettacolo, ma l’unica consolazione è Y2J sul Tinatron che che esalta le abilità di Santa e Ortiz, definendoli migliori degli Young Buck. Chris Jericho ne approfitta per annunciare un match tra Santana&Ortiz e gli Young Bucks, match che verrà svolto il 9 Novembre prossimo.

Vincitori: Santana & Ortiz

AEW Womens’s World Championship Match: Riho vs Britt Baker

Riho reduce da due vittorie consecutive,aggiudicate nelle prime due puntate di Dynamite difenderà il suo titolo per la prima volta contro la dottoressa Baker.
L’incontro parte con un clinth per dare alle due atlete la possibilità di studiarsi. La Baker in queste fase iniziali sembra motivata, vincendo diversi contatti fisici. La Baker addirittura prova una sottomissione al braccio, subito annullata da Riho che arriva a toccare le corde.
Riho risponde con un High Kick sull’apron e prova ad andare sulla terza corda, ma viene intercettata da una attenta Baker. L’incotro ritorna protagonista sul quadrato, grande manovra di Riho che con un double foot stomp mette in difficoltà la dottoressa. Riho esegue una Running Double Knee e successivamente prova una mossa dal paletto. Tecnica che non ha alcun successo. La Baker risponde con una Slin Blade e poi con un TKO. La Baker prova lo schienamento ma solo due! In questa fase le due lottatrici si scambiano diversi Roll Up non decisivi. La Baker combatte bene, esegue una Last Rites Neckbreaker. Prova lo schienamento ma solo due!
Riho ribaltà la situazione e dal nulla esce una Northern Lights Suplex, che finisce con un conto di due!
Riho attualmente è la protagonista della faida, esegue una Single Leg Boston Crab mettendo in difficoltà la Baker che riesce però a toccare le corde annullando l’effetto della sottomissione. Riho approfitta della condizione fisica dell’avversaria per eseguire immediatamente un Double Foot Stomp dalla terza corda. Riho prova lo schienamento,ma solo due! I fan sono increduli.
La dottoressa è ancora presente nel match e fa sentire la sua presenza sottomettendo Riho. La nipponica soffre inizialmente la tecnica, ma con una reverse astuta ottiene un pin inaspettato. Uno… due…Tre!
Riho rimane campionessa, riuscendo a mantenere la cintura intorno alla propria vita. Match bello che evidenzia anche la grande personalità di Britt Baker, esce sconfitta ma a testa alta! A fine match le due atlete si scambiano reciprocamente un segno di rispetto, stringendosi la mano.

Vincitrice: Riho

Tag Team Tourney Match: The Lucha Brothers vs Jurassic Express

Prima del match Marko Stunt prova a parlare con i fratelli messicani, quest’ultimi però non gradiscono l’iniziativa del ragazzo, in particolar modo Pentagon Jr che leva dalle mani il microfono a Stunt in maniera poco garbata.
I Luchas Brothers abbandonano il ring, definendo i Jurassic Express troppo giovani per competere con loro. L’arbitro, a questo punto, sale in cattedra mostrando la propria autorità e riesce a riportarli sul ring, per poter dar inizio alla contesa.
Il match si apre con una sfida di ballo ridicola tra Pentagon Jr e Marko Stunt.
Marko per quanto ridicolo riesce ad eseguire una Hurricanrana su Pentagon e una tornado DDT su Fenix. I due messicani si trovano a bordo ring dando la possibilità ai Jungle Express di poter infierire in queste fasi iniziali, Marko Stunt effettua una suicide dive su Fenix e subito dopo Jungle Boy colpisce Pentagon con una variante della Tope con Hilo in moonsault.
Il match ritorna sul quadrato, Jungle Boy colpisce Pentagon lasciandolo all’angolo. Pentagon in tutta risposta esegue un superkick su Jungle Boy e riprende le redini del match. Entra Fenix che fa valere la sua agilità, prima con una fantastica manovra in springboard su Stunt e poi con un Enziguri su Jungle Boy. Fenix fa finire Jungle Boy fuori dal ring ed esegue un fantastico Diving Tornillo. Pentagon ottiene il cambio, brutalizzando successivamente il povero Stunt con diversi calci, in più parti del corpo, focalizzandoli per lo più agli arti inferiori. Pentagon solleva di peso Stunt, lanciando il povero malcapitato verso il compagno Fenix che lo colpisce con un Superkick al volo devastante. Stunt subisce la cattiveria dei due ispanici, provando inutilmente una reazione. In questa fase l’incontro non subisce alcun cambiamento, ma Stunt riesce ad evitare un running elbow e riesce a colpire Pentagon. Marko riesce a dare finalmente il cambio al compagno; stessa cosa Pentagon. Sul ring adesso abbiamo Fenix e Jungle Boy, proprio quest’ultimo riesce a colpire il messicano,atterrandolo, per poi dare la possibilità al compagno di eseguire una 450 Splash . Subito dopo Jungle Boy esegue una Running Shooting Star Press. Prova lo schienamento, ma solo due! Fenix riesce ad ottenere il Tag ed entra Pentagon che con una Inverted Armbreaker distrugge le ultime speranze di vittoria dei Jurassic Express. I messicani provano e trovano una tecnica combinata. Package Piledriver! Dopo l’esecuzione di quest’ultima Fenix si precipita su Jungle Boy rimasto a bordo ring con un Somersault Suicide Dive tra la seconda e la terza corda.
Sul ring Pentagon chiude la contesa ottenendo il conto finale di tre!

Vincitori: The Lucha Brothers

Tag Team Match: Jon Moxley & Pac vs Kenny Omega & Hangman Adam Page

Jon Moxley prima dell’incotro prende il microfono facendo gasare il pubblico di Philadelphia, promettendo a quest’ultimi un match di lusso, perché i fan di Philadelphia pretendono spettacolo puro!
Omega al suo ingresso non attende nemmeno il suono della campana e attacca subito Moxley. Omega sul ring se la vede con l’ex membro dello Shield. Contemporaneamente fuori dal ring Pac se la vede con Page.
Entra Pac che colpisce all’angolo Omega, ma proprio The Cleaner riesce a sfuggire dai colpi dell’avversario con un Leg Drop Bulldog.
Moxley ritorna sul ring ma Omega risulta decisivo con diversi colpi che vanno a segno. Entra Page, esegue una Diving Clothesline dalla terza corda e prova chiudere con una Dead Eye che non va a segno. Page ritorna sul terzo turnbuckle ma viene intercettato da Moxley che lo fa precipitare sull’apron. Pac a questo punto ne approfitta e con una fantastica mossa in avvitamento oltre la terza corda colpisce Hangman. Il math ritorna sul quadrato, Moxley e Pac eseguono cambi con molta frequenza non dando la possibilità a Page di poter reagire.
Moxley è sul ring e continua a dominare il Cowboy con una sottomissione alle gambe, una variante della tradizionale Boston Crab. Omega furioso rompe la sottomissione pur non essendo l’uomo legale. Questo permette ad Hangman di poter reagire, prova un Buckshot Lariat che non va a segno, ma successivamnete colpisce Moxley con una clothesline. Entra Omega che riprende le redini dell’incontro con diverse Hurricanrana che confondono gli avversari, in particolar modo Pac. Pac trovatosi fuori a bordo ring subisce una Tope con Hilo di Omega. Moxley dalle retrovie esegue un suicide dive, e in questo party di mosse fantastiche si aggiunge anche Page con un moonsault dal paletto. Si ritorna sul ring, Omega esegue un suplex e subito dopo Page una Shooting Star Press. Page prova a chiudere ma l’intervento di Moxley è più che decisivo, evitando così una prematura sconfitta. Omega a questo punto rimane solo con Moxley, colpisce quest’ultimo con una Bicycle Knee e in tutta risposta Moxley colpisce Omega con una clothesline. Il match si accende a questo punto, con il pubblico esaltato che canta in coro AEW!AEW!AEW! Sia Moxley che Omega prendono da sotto il ring due oggetti contundenti (due bastoni da kendo con l’estremità superiore ricoperta di filo spinato avvolto) e sono pronti a continuare la faida. Il tutto però viene interrotto da Pac che ferma Moxley per evitare una eventuale squalifica. Moxley irritato dall’atteggiamento del partner lo manda letteralmente a quel paese mostrando i medi per poi eseguire una Death Rider (ricordando vagamente Steve Austin prima della Stunner). Moxley abbandona il ring lasciando l’ormai ex partner esanime sul ring. The Cleaner ne approfitta, esegue una V-Trigger potentissima per poi servire Pac in pasto a Page che chiude i conti con una Dead Eye. Uno…due…tre!
Omega e Page escono vincitori da questa contesa.

Vincitori: Kenny Omega & Hangman Page

AEW World Championship Match (Philadelphia Street Fight match): Chris Jericho vs Darby Allin

Darby Allin inzia subito bene colpendo Jericho con un missile dropkick e successivamente fa finire Y2J fuori dal ring con una clothesline. Allin accende la contesa colpendo più volte Jericho. Il canadese risponde presente però colpendo Allin all’angolo con diverse chest chop. Jericho si carica Allin sulle spalle ma Allin sfugge con molta agilità trovando persino un Sunset Flip con conto però solo di due!
Jericho frustrato colpisce Allin per poi lanciarlo sul paletto di sostegno del ring con molta violenza. The Painmaker sposta l’incontro fuori dal ring, facendo impattare Allin nelle barricate che separano il pubblico dal bordo ring.
Le Champion domina e riporta Allin sul quadrato pronto a punire il povero ragazzo con diversi colpi di kendo stick. Allin soffre i colpi di Y2J,cominciando a sanguinare dalla parte posteriore della testa, zona parietale. Allin però non da importanza a ciò e recupera colpendo Jericho, eseguendo un improvviso un crucifix pin che si conclude con il conto di due! Allin usufruisce del kendo stick per colpire il canadese. Allin prova un Tornillo Splash e prova a chiudere ma ancora niente da fare,ancora due. Allin va sulla terza corda e tenta un cross body che va a segno ma poco utile alla vittoria. Allin disattento dopo il cross body si becca una codebreaker! Uno… due… Allin tocca le corde!
Jericho ritorna protagonista e colpisce Allin con una sedia d’acciaio. Allin nonostante i colpi prova a reagire ma Le Champion lo trattiene al suolo con la Walls of Jericho. Sottomissione che non ha riscontri positivi sulla fine dell’incontro, infatti Allin tocca le corde liberandosi dalla presa. Jericho prende dal sotto ring un nastro isolante, ammanettando Allin che si ritrova i polsi bloccati l’uno con l’altro. Ma questo basterà per fermare il carisma di Allin? Certo che no! Allin evita un colpo di Jericho e riesce ad eseguire un moonsault dalla seconda corda senza l’ausilio delle braccia. Con Jericho fuori dal ring Allin ci delizia con un Suicide Dive. Allin continua a dare spettacolo anche sul ring, prova a salire sulla terza corda per il coffin drop…. ma… un momento che succede? Arriva Hager e colpisce Allin! Jericho ne approfitta anche stavolta ed esegue la Walls of Jericho. L’arbitro fa suonare la campanella decretando la fine del match. Jericho vince per sottomissione! Ancora una volta l’intervento di Hager risulta determinante!

A fine match entrano gli altri membri della stable che festeggiano insieme a The Alpha la vittoria di quest’ultimo. A little bit of the bubbly per The Inner Circle!

Vincitore: Chris Jericho

A cura di Mauro Panè di spaziowrestling.it