Salve a tutti lettrici e lettori, siamo qui oggi con un nuovo numero di Inside Storyline! Dopo Wrestlemania, ShakeUp, la WWE ci presenta una nuova novità, la “Wild Card Rules”, in vista di Money in the Bank. Praticamente quattro superstar, per una sera, sono possono apparire nell’altro brand. Cioè una superstar di Raw può farsi vedere a Smackdown e viceversa. Novità con cui la WWE cerca di rispondere al continuo crescere dell’AEW che sta diventando sempre più l’antagonista della federazione di Stamford e la cosa più preoccupante è che questo nuovo “marchio” non ha ancora fatto uno show. Andiamo a vedere cosa è successo questa settimana.

RAW

Raw che questa settimana e in vista di Money in the Bank ha fatto vedere qualche novità per quanto riguarda la faida tra Miz e Shane McMahon sfruttando anche la “Wild Card Rules”. Una storyline, forse non voluta dopo la vittoria accidentale di Shane, ma che anche adesso regala buone cose, sia a Raw sia a Smackdown. Prima nel brand rosso abbiamo visto Miz aspettare l’arrivo di Shane davanti il suo camerino e quando McMahon si è presentato per attaccare Roman Reigns, Mike ne ha approfittato per andare all’arrembaggio. Cosa poi sfociata in una mezza specie di rissa nel backstage con Shane ad avere la meglio mentre scappava con la sua limousine. A Smackdown stesso copione solo che stavolta succede tutto nella rampa d’ingresso con Miz che si vede di nuovo sconfitto con McMahon che viene aiutato dal B-Team, ex Miztourage, che non si era lasciato benissimo con l’A-Lister dopo che questo era passato da Raw a Smackdown. Una storyline che diventa sempre più completa con l’inserimento di elementi passati e con quelli nuovi con Shane che prima o poi verrà messo all’angolo sia da Roman sia da Miz. Quest’ultimo che da quando è passato face sta facendo cose splendide.

SMACKDOWN LIVE

Colleghiamoci con la faida sopra dove protagonista è Shane McMahon che si sta dividendo tra due faide. Una con The Miz e l’altra con Roman Reigns in appoggio ad Elias. …

Per leggere L’ARTICOLO nella sua interezza basta cliccare QUI.

A cura di Andrea D’Orazi di SPAZIO WRESTLING