Amici ed amiche di areawrestling.net, benvenuti ad un nuovo appuntamento con lo show che si colora di giallo e nero, ovvero NXT. Ingresso in pompa magna per l’Undisputed Era che, al gran completo, raggiunge il ring. L’NXT Champion prende la parola dicendo che ha fatto tutto ciò che ha promesso che avrebbe fatto. Ha battuto Gargano in quella che molti definiscono la sua performance della vita, affermandosi come il più grande campione della storia di NXT alla faccia di Ciampa, Gargano, Nakamura o Balor. Roddy prende il microfono sottolineando come l’intera stable stia venendo danneggiata da fattori esterni: Velveteen Dream a TakeOver ha schienato Pete Dunne e non lui perciò vuole ancora quel titolo, anche O’Reilly’e Fish mostrano come gli Street Profits abbiano schienato l’uomo non legale quindi meritano una nuova opportunità. Cole conclude che questi misfatti devono essere cancellati facendo la cosa giusta, molto presto l’intera sua profezia sarà completa e la stable sarà proprietaria di tutte le cinture rendendo NXT “Undisputed”. I 4 si allontanano ma una volta sulla rampa risuona la musica di Jordan Myles!! Cole capisce subito dove la cosa sta andando a parare e domanda a Myles se è veramente sicuro di sfidare lui, può andare a 205 o NXT UK dove non c’è gente al suo livello ma sfidare Cole è solo un suicidio della propria carriera. Jordan non si fa intimidire e consegna il contratto firmato a Cole, anzi glielo fa cadere davanti, innervosendo ancora di più il leader dell’Undisputed Era.

Al PC, Bronson Reed si confida ai microfoni della WWE dicendo di voler di più ora che è qui ad NXT. Il Breakout Tournament è finito ma vuole una nuova opportunità per farsi notare. Shane Thorne interrompe il connazionale suggerendo di lasciar perdere visto che non farebbe altro che fallire nuovamente. Reed ovviamente non è d’accordo ed abbiamo il match bello che pronto per stasera.

Ma per Thorne VS Reed dobbiamo ancora aspettare, il match iniziale che aprirà questa puntata sarà Mansoor contro l’Archer of Infamy, Damian Priest.

ONE FALL MATCH
DAMIAN PRIEST VS MANSOOR

Mansoor dimostra certamente carattere ad andare face to face contro il gigante senza paura, ma accusa notevolmente i colpi che Priest gli infligge. Tentativo di suplex, small package di Mansoor …1…2… Priest è colto di sorpresa e Mansoor ne approfitta per mettere a segno un serie di kick che stordiscono il suo avversario. C’è spazio anche per il volo fuori ring ed un bel slingshot neckbreaker, Mansoor prova un tornado ddt ma Priest lo lancia via e lo colpisce con un violentissimo lariat, powerbomb a segno e Reckoning che chiude il match.

VINCITORE: DAMIAN PRIEST

La grafica mostra il passaggio di NXT, su USA Network dal 18 settembre raddoppiando la sua durata e diventando LIVE!!

Torna in azione Mia Yim dopo TakeOver Toronto, la sua avversaria sarà Vanessa Borne.

ONE FALL MATCH
MIA YIM VS VANESSA BORNE w/Aliyah

Compito tutto sommato facile per la Yim che resiste alla partenza aggressiva della Borne complice le interferenze a bordo ring di Aliyah. Come suo solito Vanessa provoca l’avversaria e Mia non si fa pregare a reagire con una serie di chop che mandano Vanessa a sedere contro il turnbuckle, cannonball connessa, Protect Ya Neck pure e …1…2…3…

VINCITRICE: MIA YIM

Shayna Baszler arriva sullo stage a fine match rivolgendosi alla Yim con belle parole riconoscendole di avere carattere e personalità, a TakeOver l’ha costretta a dar fondo alla sue risorse e ciò l’ha portata a pensare che non devono essere per forza nemiche. Le Horsewomen circondano il ring in attesa di una risposta … E MIA LE ATTACCA!! Chiaro rifiuto della coreana all’offerta della campionessa che non perde tempo però a far valere il 3 vs 1 per aver l’ultima parola ancora una volta.

Video package sulla rivalità e sul passato che lega Keith Lee a Dominik Dijakovic. I due hanno un match ancora da disputare rimandato a causa di infortuni reciproci. Prossima settimana i due sono pronti a darsi nuovamente battaglia.

Prossimo match made “Down Under” con Bronson Reed e Shane Thorne.

ONE FALL MATCH
SHANE THORNE VS BRONSON REED

Thorne provoca l’avversario con tanti fastidiosi calcetti ma alla fine Bronson riesce a sorprendere il connazionale con una spinebuster. Thorne accusa il colpo, corner face wash di Reed che tenta una gorilla press ma Thorne si libera scorrettamente e colpisce alle gambe l’avversario. Corner calf kick, seguito da una corner senton valgono un conto di 2. Shane esagera nel voler sollevare Reed ed apre al comeback dell’Auszilla che mette a segno una buona serie di mosse concluse da un doppio corner splash. Intelligentemente Thorne rotola fuori dal ring, Bronson lo va subito a raccogliere e chiama il suo top rope splash. Thorne si rialza e lo fa cadere connettendo il suo running knee strike che gli fa mietere la seconda vittima tra i partecipanti del torneo.

VINCITORE: SHANE THORNE

Risuona la theme del Velveteen Dream. Il campione si fa portare sullo stage sul suo divano viola accompagnato dalle sue due “assistenti”. Il Dream sottolinea l’importanza della sua vittoria a TakeOver contro Dunne e poi di fatto afferma che Strong ha la sua attenzione, lo spotlight che voleva, ma deve essere in grado di offrirgli una “Experience” mai vissuta prima d’ora.

NEXT WEEK: Street Profits VS Undisputed Era per i NXT Tag Team Titles

IN TWO WEEKS: Adam Cole VS Jordan Myles per l’NXT Title

Ed è MAAAIN EVENT!! Killian Dain, fresco di una nuova theme sale sul ring raggiunto rapidamente dall’Original Bro. Stavolta sembra proprio che il match possa iniziare.

MAIN EVENT MATCH
KILLIAN DAIN VS MATT RIDDLE

Riddle attacca alle spalle Dain usando una delle stesse tattiche del nordirlandese nei suoi confronti. Matt prova poi a sollevarlo ma fallisce e permette quindi la reazione con la divide da parte di Dain. Duri colpi al costato fasciato di Riddle ad opera di Dain che connette un suplex ed un rib breaker, Riddle riesce a rovesciare un altro suplex in un fisherman buster e prova a reagire: chop, overhead kick, serie di jumping forearm ed exploder suplex!! PK evitato, non la Bro-Ton …1…2… Riddle cerca di aprirsi la strada alla Bro-mission, Dain raggiunge le corde e cerca di liberarsi di Matt che continua nonostante tutto a lottare a discapito del dolore, german suplex, ripcord knee, Riddle si gira un secondo e Dain risponde subito con lo shotgun dropkick e la sua cannonball …1…2… Dain imposta il Belfast Blitz … MA RIDDLE LO INTRAPPOLA IN UNA REAR NAKED CHOKE!! Dain ne esce, Riddle se lo carica in spalla, Bro to Sleep, addirittura powerbomb e poi final flash knee!!…1…2… Riddle prova il salto dalle corde ma stavolta la Beast of Belfast alza le ginocchia e lo getta contro il paletto di sostegno facendo cadere Riddle fuori ring. Dain prende le misure per una Divide, ma Riddle si sposta e Dain colpisce le scale a bordo ring, l’Original Bro sistema le scale e vuole provare un’altra powerbomb ma stavolta non riesce a sollevarlo e Dain si libera con un back drop riuscito malissimo perché Riddle finisce di faccia contro le scale e non di schiena. Running senton di Dain con Riddle steso sulle scale, Dain non si ferma e mette a segno un totale di 4 vader bomb che gli valgono la vittoria.

VINCITORE: KILLIAN DAIN

A cura di Luigi Quadri di tutto wrestling

RECENSIONE PUNTATA
NXT
VIALuigi Quadri di tutto wrestling
FONTEtuttowrestling.com
Articolo precedenteVIDEO/WWE: Annunciate tutte le squadre della XFL
Articolo successivoWWE: Nuovo match titolato in programma per Clash of Champions?
Seguo da molti anni questa disciplina, ai tempi della WWF, WCW fino ad arrivare alla WWE. Oltre a questa disciplina, sono anche un appassionato di calcio e di videogiochi, gran tifoso del glorioso Milan e gran fan della serie gioco/film di Resident Evil (personaggio preferito, Chris Redfield) I miei Wrestlers in assoluto che preferisco del passato sono, Randy Savage, Hulk Hogan, Bill Goldberg, The Undertaker, Eddie Guerrero, Chris Benoit, Kurt Angle, Ric Flair, Batista, Triple H e Shawn Michaels. Wrestlers ex/attuali, Wade Barrett, CM Punk, Cody Rhodes, Edge, Christian, Randy Orton, Seth Rollins, Finn Balor, Shinsuke Nakamura e Cesaro.